Blog

Programma Connect Albania, un nuovo meccanismo per investire in albania

Il 18 DICEMBRE 2020, in occasione della Giornata internazionale dei migranti e della Giornata nazionale della diaspora, l’OIM Albania, nel quadro del programma “Coinvolgere la diaspora albanese nello sviluppo sociale ed economico dell’Albania”, lancerà “CONNECT ALBANIA”, un programma innovativo per incentivare gli investimenti in Albania e che verrà utilizzato per la prima volta nel Paese.

Il nuovo programma “Connect Albania, coinvolgerà i membri della diaspora albanese in tutto il mondo in qualità di agenti di sviluppo, con un focus particolare sulla diaspora albanese che vive in Italia, poiché il programma, finanziato da AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo), è implementato in Italia. Attraverso questo programma, la diaspora albanese potrà attrare gli investimenti stranieri contribuendo quindi alla crescita del loro paese d’origine.

L’evento, “CONNECT ALBANIA, Un Nuovo Programma Per Investire in Albania, che si svolgerà dalle ore 10.00 alle ore 12.00 – in modalità online – è quindi da considerare un appuntamento estremamente rilevante per coloro interessati a presenziare al lancio del programma “CONNECT ALBANIA” ed in particolare per i membri della Diaspora Albanese interessati a diventare agenti di sviluppo e per i potenziali investitori, che avranno l’opportunità di conoscere, grazie anche ad Alti Rappresentanti del Governo Albanese, i motivi e le svariate opportunità di investimento del “sistema paese Albania” con maggiore attenzione ai settori:

  1. IT E INNOVAZIONE TECNOLOGICA
  2. MODA & DESIGN
  3. SANITÀ

In tale occasione, verrà inoltre illustrato “in anteprima” il programma “CONNECT ALBANIA” e la sua pagina web, interamente dedicata agli investimenti in Albania.

I POSTI SARANNO LIMITATI TRAMITE LA PIATTAFORMA INTERATTIVA ONLINE. CONFERMA LA TUA PARTECIPAZIONE INVIANDOCI UNA EMAIL A: info@connect-albania.al

L’evento sarà trasmesso anche in live streaming su Facebook per tutte le persone interessate.

*******************************

L’Albania ha da sempre un legame forte con l’Italia. Gli ottimi rapporti tra i due Paesi, si basano su profonde fondamenta storiche, culturali ed economiche rese ancora più solide dalla presenza in Italia di oltre 500mila cittadini di origini albanesi.

La Cooperazione Italiana è presente in Albania dal 1991. L’interscambio con l’Italia, secondo l’Istituto di Statistica Nazionale Albanese, rappresenta il 36,2% del volume complessivo dell’interscambio commerciale.

Nel 2019, il 48% delle esportazioni albanesi sono state dirette verso l’Italia, mentre l’Albania ha importato dall’Italia il 25 % sull’import complessivo. Sul territorio albanese sono presenti più di 700 piccole e medie imprese italo-albanesi, così come alcuni grandi banche italiane, e alcuni gruppi industriali medio-grandi.

Nonostante il rallentamento temporaneo causato dalla pandemia del Covid-19, secondo la Banca Mondiale, l’economia albanese riprenderà nel 2021 con un tasso di crescita del 8% circa, proseguendo così il trend positivo degli ultimi 10 anni, durante i quali, il Paese ha registrato una straordinaria crescita.

In particolare, a partire dal 2013, secondo “Growth Lab Center for International Development at Harvard University”, la crescita pro capite ha subito un’accelerazione ottenendo un PIL annuo in costante crescita, intorno al 3,5% in media. Nel complesso il Paese delle Aquile gode di una stabilità macroeconomica, sostenuta da un mercato bancario e finanziario che ha mostrato solidità e capacità di resistere alle crisi.

Il Governo albanese, negli anni, si è impegnato nel creare un clima imprenditoriale favorevole approvando una serie di riforme fiscali e legislative, che congiuntamente agli accordi di libero scambio per il libero accesso dei prodotti albanesi nei principali mercati dell’UE, mirano ad attrare potenziali investimenti ed imprenditori, il cui interesse è venuto crescendo in un’ampia gamma di settori, quali: manifatturiero, agroindustria, energie rinnovabili, sanità, turismo e nuove tecnologie.

E a proposito di “nuove tecnologie”, l’Albania, dopo Francia e Malta, è uno dei pochi paesi in Europa ad adottare la tecnologia “Blockchain” in una cornice completamente regolamentata e conforme alle direttive dell’UE nel settore finanziario. Si stima che, nei prossimi dieci anni, le “innovazioni tecnologiche” legate all’utilizzo degli smart contracts e della Blockchain rivoluzioneranno tutti i settori e i mercati per l’imprenditoria.

Inoltre, soprattutto oggi, nel contesto della crisi dovuta al COVID–19 che stiamo vivendo, l’Albania, per i paesi dell’UE e l’Italia in particolare, rappresenta una vera opportunità nella geografia economica europea sia perché è la porta di accesso verso i Balcani, sia perché i costi del lavoro sono piuttosto competitivi.

La pandemia globale ha mostrato delle vulnerabilità che necessitano ora di un cambio di prospettiva rimodulando il modello di business attuale, che riguarderà probabilmente la riorganizzazione di alcune filiere produttive, che diventeranno più regionali.

L’Italia ospita una delle comunità più grandi della diaspora albanese all’estero. Questa comunità, le cui origini risalgono al XV secolo, svolge un’essenziale funzione di collegamento tra “i due popoli di fronte”, come spesso ci si riferisce ad albanesi e italiani. In questo scenario OIM in Albania ha raccolto la sfida di sostenere il coinvolgimento della diaspora albanese in Italia per lo sviluppo dell’Albania, attraverso l’implementazione di un programma innovativo e interamente online, denominato “CONNECT ALBANIA”, che ha lo scopo di dare un ulteriore impulso agli investimenti nel Paese delle Aquile. I membri della Diaspora Albanese –  attraverso “CONNECT ALBANIA”- potranno mettere a frutto le loro conoscenze ed esperienze agendo da “agenti di sviluppo”,  rappresentando e accompagnando, quindi, imprese ed investitori che dall’Italia vogliono avviare un’impresa in Albania in modo veloce ed efficiente, in linea con la normativa vigente nel Paese.

Il Programma della Diaspora  “Coinvolgere la diaspora albanese nello sviluppo sociale ed economico del Paese” è implementato dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM, un’agenzia ONU) in Albania ed è finanziato da AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo), e realizzato in partenariato con il Ministro di Stato Albanese per la Diaspora, il Ministero degli Esteri Albanese e il Ministero dell’Economia e Finanza attraverso l’Agenzia per gli investimenti esteri in Albania (AIDA).